Tempio delle tradizioni e ricette del genovesato dell’antico borgo di S.Desiderio

Nella storica saletta, intrisa di ricordi, dove sicuramente sostò Mazzini quando era ospite nella vicina Villa di Andrea Galleano, aveva sede il “circolo ottocentesco della comunità svizzera della Superba”. Ai suoi tavoli sedeva il violinista Renato De Barbieri, al quale il Comune concedeva il violino di Paganini.

La trattoria ha praticamente la stessa età dell’Italia unificata e conserva molti tratti dell’epoca originaria con l’edificio in pietra di robusta solidità, le rustiche rifiniture, le stanze squadrate, i vecchi utensili conservati come ornamenti.

Ampio parcheggio vicino al locale, bellissimo terrazzo all’ombra di ippocastani secolari ove trovare un po’ di sollievo nelle calde estati genovesi. Sono disponibili una carta dei vini e una dei distillati molto ben fornite.